martedì 9 febbraio 2016

Saetta McQueen in pasta di sale + ricetta

 
Eccomi qui pronta a condividere la mia 
ricetta della pasta di sale
ne ho provate tante e questa dopo varie prove e aver ritoccato le dosi devo dire che non è per niente male!
 Quindi spero di aiutarvi ad avere già al primo uso un buon risultato. 

Costo: quasi zero; è davvero divertente
per grandi e piccini, certo pulire dopo è un po' seccante :(  ma vedere la faccia dei vostri bimbi mentre ci giocano e sperimentano è troppo gratificante... :) quindi che aspettate? ... Provate!
La prima ricetta è la pasta di sale al naturale, perciò da colorare in un secondo momento. 
Nella seconda ricetta aggiungo la tempera del colore scelto.

1. Occorre:
- 1 bicchiere di sale  fino
- un po meno di 2 bicchieri di farina
- circa 3/4 di bicchiere di acqua tiepida.

Tritate il più finemente possibile il sale, di modo da ottenere un impasto liscio (più fine è, più liscio sarà l'impasto), ma ricordate di lavare subito le lame perchè il sale potrebbe rovinarle. 
Unite in una ciotola la farina ed il sale, e girate con un mestolo, poi pian piano versate l'acqua e cominciate ad amalgamare con le mani.
Tenete a portata di mano altra farina da versare sulle mani e quindi nell'impasto per evitare che si attacchi, continuate a lavorare e ad aggiungere aventuale farina se lo sentite ancora appiccicoso. Se dovesse, al contrario, risultare sbricioloso ( :) non so come dirlo) aggiungete una punta d'acqua. 
Alla fine avrete un risultato come quello della foto sopra.
Con l'impasto al naturale ho creato Saetta sulla strada con un piccolo cactus ed una bandierina da corsa col nome (usati per la festa del 3° compleanno di Antonio). Dopo averli fatti asciugare un po' all'aria e per lo più sulla stufa, ma anche su un termosifone va bene, per rendere tutto più resistente li ho spennellati con la colla vinilica diluita in acqua, poi li ho dipinti e quindi una volta asciutti ho immerso velocemente il tutto in della resina trasparente, per dare ancora più resistenza e lucentezza al colore. 
Ecco qui il risultato finale:
Per fare asciugare i vostri lavori vi consiglio di metterli sulla carta forno per evitare che si attacchino, anzi è ancora meglio se lavorate direttamente sulla carta forno, altrimenti quando vorrete spostare gli oggetti potreste rischiare di romperli.


2. Per colorare direttamente la vostra pasta di sale, dopo aver finito di lavorare l'impasto, dividetelo in tante palline quanti sono i colori che volete creare (della quantità che vi interessa).
Mettete meno di metà tubetto (parlo di quelli piccoli da ml 7,5) della tempera che avete scelto, considerando che più ne mettete più il colore sarà intenso ma anche umido quindi andrete ad aggiungere altra...farina! Si! ancora farina.

Finito il lavoro divertitevi ad usare le formine per creare ciò che volete.
Questi cuori saranno i segnaposto per la cena di San Valentino, appena asciutti metterò un nastrino al centro nel buco che vedete; 
mentre potrete anche creare dei ricordini per l'infanzia dei vostri bimbi...ecco la manina del mio piccolo!




Per conservare l'impasto per 7-10 gg. avvolgetelo nella pellicola trasparente e poi ancora con uno strofinaccio e ponetelo in frigo. Ricordate di tirarlo fuori 10 minuti prima di usarlo e di lavorarlo un po' con le mani, se dovesse risultare appiccicoso, indovinate un po' cosa vi serve? Si bravi: la farina!
Buon divertimento! Fatemi sapere e se c'è qualcosa in cui non sono stata chiara, chiedete ;) 
A volte è un po' difficile scrivere con i bimbi che ti parlano di continuo :)